150 anni di azione umanitaria

  • 1864
    1864
    La prima Convenzione di Ginevra sancisce l’obbligo di risparmiare e proteggere i soldati feriti e il personale inviato a soccorrerli.
    CC BY-NC-ND / CICR / v-p-hist-00122
  • 1914-1918
    1914-1918
    Il CICR istituisce l’Agenzia internazionale dei prigionieri di guerra, incaricata di riunire e trasmettere informazioni sui prigionieri, soprattutto alle famiglie.
    Archives CICR (DR) / v-p-hist-03003-34
  • 1939-1945
    1939-1945
    Milioni di persone vengono salvate, ma il CICR non riesce a proteggere i milioni di vittime sterminate nei lager nazisti.
    Archives CICR (DR) / LACROIX / v-p-hist-00418-02
  • 1950-1953
    1950-1953
    Il CICR presta assistenza alle vittime della guerra di Corea, il primo grande conflitto internazionale sullo sfondo della minaccia nucleare.
    Archives CICR (DR) / v-p-kpkr-n-00042-08a
  • 1964-1980s
    1964-1980s
    Guerra del Vietnam e genocidio in Cambogia. Dopo la caduta del regime dei khmer rossi in Cambogia, il CICR riesce a portare assistenza a un maggior numero di persone vulnerabili.
    CC BY-NC-ND / CICR / v-p-vn-n-00013-30
  • 1967
    1967
    La guerra dei Sei Giorni segna l’inizio della presenza permanente del CICR in Medio Oriente.
    CC BY-NC-ND/ CICR / v-p-ilaaa-e-00154
  • 1968-1970
    1968-1970
    Guerra del Biafra. Viene organizzato un ponte aereo per l’invio di tonnellate di viveri e soccorsi destinati ai soggetti più vulnerabili della popolazione civile, in particolare i bambini.
    CC BY-NC-ND / CICR / VATERLAUS, Max / v-p-ng-d-00002-05
  • 1980-1988
    1980-1988
    Il CICR interviene a favore dei prigionieri di guerra di Iran e Iraq durante il conflitto che oppone i due Paesi.
    CC BY-NC-ND / CICR / GASSMANN, Thierry / v-p-iriq-d-00003-17
  • 1994
    1994
    Il CICR presta aiuto ai sopravvissuti del genocidio in Ruanda e a migliaia di persone che si sono rifugiate nei Paesi vicini.
    CC BY-NC-ND / CICR / GASSMANN, Thierry / v-p-rw-d-00024-14
  • Oggi
    Oggi
    È soprattutto grazie ai lasciti che il CICR può continuare ad aiutare e proteggere i milioni di persone che, in tutto il mondo, subiscono le conseguenze dei conflitti armati e di altre situazioni di violenza.
    CC BY-NC-ND / Magnum Photos for ICRC / SESSINI, Jérôme / v-p-sy-e-00601